Ultima modifica: 4 Febbraio 2019

Scuola digitale

 

Il Piano Nazionale della Scuola Digitale

 

Animatore Digitale: Giuseppina Stabilelogo del Piano Nazionale Scuola Digitale

Team per l’Innovazione Digitale: Cristina Sperandio, Nicoletta Prudente e Caterina Allais 


PNSD

Copertina del PNSD

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.
È previsto dalla legge sulla Buona Scuola (L. 107/2015) e rispecchia la posizione del Governo rispetto alle più importanti sfide di innovazione del sistema pubblico: al centro di questa visione, vi sono l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Il Piano ha valenza pluriennale ed è scandito in una serie di azioni che le scuole dovranno attuare dal 2015 al 2020.

Scarica il documento relativo al Piano Nazionale della Scuola Digitale 
Puntando il mouse sul margine del file in alto a sinistra e cliccando su “Visualizza la struttura del documento”, compariranno i segnalibri che condurranno direttamente all’argomento prescelto.


Cosa facciamo noi…

In pochi anni l’IISS FABIO BESTA è stato in grado di operare un profondo rinnovamento
nella digitalizzazione complessiva, che lo ha visto impegnato nello sviluppo di nuovi modelli
di interazione didattica che utilizzino la tecnologia digitale, accanto a modelli più
tradizionali che mantengono tuttora una loro efficacia.
La nostra scuola ha raggiunto in un triennio molti degli obiettivi indicati nel Piano Nazionale
Scuola Digitale, partendo da una precisa ricognizione delle attrezzature presenti, molte delle
quali decisamente obsolete. Attraverso la sinergia di tutte le componenti scolastiche – dal
Dirigente scolastico a quello Amministrativo, dall’Animatore Digitale al Team digitale –
grazie all’individuazione di figure tecniche destinate alla manutenzione e alla
regolamentazione dell’uso delle attrezzature della scuola, all’investimento e alla
progettazione, l’istituto ha saputo pensare ad un’educazione dell’era digitale per dare alle
studentesse e agli studenti le chiavi del futuro:
Ma cosa è stato fatto in concreto nell’ultimo triennio?
Abbiamo:
– esteso l’uso del del Registro elettronico a tutte le classi
– cablato la zona mensa con rete LAN e WIFI,
– acquistato touchboard, fornendoci di software open source, in particolare per i computer e le LIM della scuola attraverso il sito internet istituzionale
– ristrutturato il laboratorio d’informatica 208
– realizzato l’aula 3.0 con l’ausilio fondamentale dei punti Esselunga “Amici di scuola”
Questo trend positivo ha trovato e trova conferma nel rapporto con i genitori, che è cresciuto e migliorato nel tempo, nella relazione con gli studenti, che vivono un senso di maggiore appartenenza alla scuola che frequentano, nel confronto con altre realtà scolastiche, partite molto prima di noi sulla strada della digitalizzazione, come abbiamo
avuto modo di verificare a Futura (Bologna) lo scorso a. s. 2017/2018 (Futura)
Ma non ci siamo limitati a questo.
In questi anni abbiamo anche lavorato sulla formazione specifica dell’Animatore Digitale e del Team per l’Innovazione Digitale, come prevede la legge, sino ad arrivare a coinvolgere esperti esterni nei percorsi di utilizzo delle dotazioni digitali, supportando i docenti nell’uso di strumenti informatici, dei sussidi didattici, dei software educativi e di applicazioni web utili per la didattica e la professione. Riteniamo che in quest’ottica sia fondamentale la progettazione, la manutenzione e l’aggiornamento del Sito istituzionale della scuola al fine di continuare a coinvolgere e condividere le finalità del PNSD con tutti i colleghi, attraverso la produzione di documentazione digitale per l’alfabetizzazione al PNSD d’istituto.

Le prossime sfide

  1. Partecipazione a futuri PON
  2. Creazione di un elenco di siti, app e tutto ciò che può servire ai docenti per la didattica e la formazione in servizio pubblicati sul sito della scuola
  3. Predisposizione da parte dell’Animatore Digitale insieme al team digitale di un questionario informativo-valutativo per la rilevazione delle conoscenze-competenze tecnologiche e per l’individuazione dei bisogni sui tre ambiti del PNSD (strumenti, curricolo, formazione) da somministrare online con raccolta automatica dei dati e statistiche
  4. Elaborazione e pubblicazione sul sito della scuola degli esiti dell’indagine conoscitiva e relative considerazioni sulle azioni successive da attuare